Documenti

Gli Istituti secolari sono una forma di vita consacrata riconosciuta il 2 febbraio 1947 nella Chiesa. Si tratta di associazioni di persone che vivono la vita ordinaria – impegnate in tutte le attività compatibili con la vita cristiana qualunque esse siano – e che si sforzano di  vivere queste attività secondo Dio perché il mondo cresca e si sviluppi così come Dio lo ha pensato. Sono preziose a proposito le parole di Paolo VI, che ha lucidamente colto ed esplicitato la novità di tale forma di vita cristiana.

“Voi siete ad una misteriosa confluenza tra le due poderose correnti della vita cristiana, accogliendo ricchezze dall’una e dall’altra. Siete laici, consacrati come tali dai sacramenti del battesimo e della cresima, ma avete scelto di accentuare la vostra consacrazione a Dio con la professione dei consigli evangelici, assunti come obblighi con un vincolo stabile e riconosciuto. Restate laici, impegnati nei valori secolari propri e peculiari del laicato (Lumen Gentium, 31), ma la vostra è una «secolarità consacrata» (PAOLO VI, Discorso ai Dirigenti e Membri degli Istituti Secolari nel XXV della «Provida Mater», AAS 64, 1972, p. 208), voi siete «consacrati secolari».”